VoglioVivereViaggiando

Come salire sulla corona della Statua della Libertà

 

La Statua della Libertà è il simbolo per eccellenza di New York.

Prima di partire, ho letto sui vari forum tanti pareri a riguardo, spesso opposti tra di loro. C’era chi diceva che era stato molto emozionante visitarla, e chi, invece, era rimasto deluso dalla sua grandezza o che comunque si aspettava qualcosa in più. Probabilmente siamo cosí abituati a vederla nei film, telefilm, su Instagram, video su Youtube, che non abbiamo più quell’effetto sorpresa che ci immaginiamo.

Per me, sinceramente, è stata un’esperienza unica e coinvolgente. Quindi vi consiglio di visitarla, letteralmente, dalla testa ai piedi 😀

Esistono vari modi per vederla, ma solo uno per poter salire fino alla sua corona.

Innanzitutto bisogna dire che la Statua della libertà si trova su un’isola, la Liberty Island, ed è per questo che per visitarla, bisogna prendere un traghetto da Manhattan ( o volendo, da New Jersey)

Ci sono 2 modi per vedere la Statua della Libertà da vicino:

Il primo è completamente gratuito, e vi spiego come farlo, qui (work in progress)

Il secondo modo è attraverso questa pagina web: https://www.statuecruises.com

Esistono 4 tipi di biglietti:

  • RESERVE TICKET (quello basico, che include il trasporto in ferry andata e ritorno, la visita del museo sull’ immigrazione della Ellis Island, la discesa sull’isola dove si trova la statua della libertà, e l’audioguida nella vostra lingua ). Non potrete quindi entrare NELLA statua.
  • PEDESTAL RESERVE TICKET (che vi permetterà, inoltre, di visitare il piedistallo della statua)
  • CROWN RESERVE TICKET (é l’unico biglietto che vi permetterà di salire sulla corona)
  • HARD HAT RESERVE TICKET (avrete un tour guidato di 90 minuti attraverso la parte Sud dell’Isola di Ellis). Non potrete, però, entrare nella statua.

Quindi una volta entrati nella pagina web della Statue Cruises e dopo aver deciso che biglietto prendere,

 

dovrete decidere da dove partire (se da New Jersey o New York).

A questo punto dovrete decidere l’ora e la data. 

E successivamente la quantità (Qty) di biglietti da acquistare.

Io vi consiglio di prenotare almeno 3-4 mesi prima perché i biglietti per salire fino alla corona vanno a ruba. Magari nel momento in cui comprate il volo, iniziate a dare un’occhiata alla pagina web, per vedere se c’è disponibilità.

Una volta comprati i biglietti, vi arriverà un’email da stampare e portare in biglietteria il giorno prescelto.

DOVE ANDARE IL GIORNO DELLA VISITA?

La biglietteria della compagnia Statue Cruises, si trova nel Battery Park, al sud di Manhattan.

Arrivati nel Battery Park, dovete dirigervi verso il Castle Clinton.

La biglietteria apre alle 8.30 AM. Io vi consiglio di arrivare lí ALMENO una mezz’oretta prima ( in alta stagione anche un’ora prima), dato che sicuramente ci sarà una lunga fila. Una volta presentato il foglio con il numero della vostra prenotazione, insieme al vostro passaporto, vi daranno i biglietti.

A questo punto bisogna dirigersi verso il controllo di sicurezza. Ora sí, potete prendere il traghetto che vi porterà a vivere una delle esperienze piú belle del vostro viaggio a New York.

Una volta arrivati sull’isola, dovrete lasciare le vostre borse o zaini negli armadietti che si trovano all’entrata. Mi raccomando, non fate come noi, che non avevamo soldi in contanti, ma fortunatamente abbiamo pensato di cambiare 1euro per 1 dollaro. E ci è andata bene, altrimenti avremmo dovuto lasciare gli zaini incustoditi o salire uno alla volta.

Per chiudere l’armadietto vi servirá solamente una moneta di 25¢, che poi vi verrà restituita. La dimensione degli armadietti è di 12″x12″x18″ e ci sono delle macchinette per cambiare 1 o 5 dollari in monete da 25cents.

Dovrete salire i 176 scalini che vi porteranno fino al piedistallo. Dopodiché c’è una piccola scala a chiocciola, che arriva alla corona.

Questa scala è molto stretta e potrebbe dare un senso di oppressione alle persone che soffrono di claustrofobia. Io ne soffro, ma sono riuscita a salire senza troppi problemi. Il mio consiglio è quello di guardare solo i gradini che si hanno davanti e salire, senza guardarsi troppo attorno.

 

E, poi, una volta che si è su, ci si dimentica di tutto. Dell’essersi svegliati presto, delle file, del freddo, dei 176 scalini e di tutte le paure.

Sei lí, su quella corona, a un passo dal cielo, con la vista sullo sky line di New York, con gli elicotteri che volano a pochi metri di distanza e con quel braccio, simbolo della LIBERTÁ.

Come ho detto all’inizio, per me, é stata un’esperienza indimenticabile. Ho sentito molte persone che si erano accontentate di vedere la Statua della Libertà da lontano.

Ma entrarci dentro, salire i gradini e poi la scala a chiocciola… sentire ogni nostro passo, ogni nostro respiro, la vista dall’alto, sentire il vento… è tutta un’altra sensazione.

Spero di esservi stata di aiuto. Vorrei chiedervi un piccolo favore. Se in futuro prenotate qualche hotel con Booking, o conosci qualcuno che dovrá prenotare, vi chiedo il favore di farlo attraverso la mia pagina web (nella homepage). Il prezzo sará lo stesso per voi, ma a me danno una piccolissima commissione, per poter mantenere il sito attivo e funzionante. Grazie di cuore.

Resto a vostra disposizione per qualsiasi altro dubbio.

Un saluto, Nadia di wwww.vogliovivereviaggiando.it

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *