VoglioVivereViaggiando

Il visto per la Cina. Tutto quello che c’è da sapere, prima di richiederlo.

Chi si reca in Cina per un viaggio di piacere deve richiedere il visto turistico, che permette di viaggiare in gran parte del paese senza troppe limitazioni.

Il visto può essere a singolo ingresso, doppio ingresso o ingresso multiplo.

Il numero di entrate di un visto si riferisce al numero di volte in cui il possessore del visto è autorizzato ad entrare in Cina, entro il periodo di validità del visto stesso. HONG KONG  E MACAO NON FANNO PARTE DEL TERRITORIO CINESE.

Quindi se avete intenzione di atterrare a Pechino, visitare Hong Kong e riprendere l’aereo da Pechino, per tornare in Italia, dovete considerare il fatto che state rientrando in Cina per la seconda volta. Avrete quindi bisogno di un visto con doppio ingresso.

Nel web ci sono tantissime pagine che fingono di essere enti ufficiali, ma solo per avere un riscontro economico. Quindi vi consiglio di fare molta attenzione!!!

L’unica pagina ufficiale è questa: www.visaforchina.org  

Qui potrete trovare TUTTE le informazioni necessarie, anche in lingua italiana. A mio avviso è un sito veramente completo, chiaro e ben organizzato.

Prima di tutto bisogna sapere che la richiesta di visto per la Cina dovrebbe essere presentata con un certo anticipo rispetto alla data di partenza prevista per il proprio viaggio in Cina. Si consiglia di presentare la domanda del visto per la Cina circa 1 mese prima rispetto alla data di partenza prevista, ma NON PRIMA di 3 mesi. Questo perché? Perché nel momento in cui vi rilasciano il visto, avrete 3 mesi di tempo per entrare nel Paese.

Quindi quali sono i passi da seguire?

Innanzitutto andate sul sito ufficiale e selezionate Italy. Dopodiché bisogna decidere se avvicinarsi al Centro Visti di Roma, Milano o Firenze.

  • Chinese Visa Application Service Center (CVASC) di Milano per Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia;
  • Chinese Visa Application Service Center (CVASC) di Firenze per Toscana, Umbria, Marche e Liguria;
  • Chinese Visa Application Service Center (CVASC) di Roma per chi è residente nel Lazio o in una delle altre regioni rimanenti.

Una volta scelta la città, vi verrà fuori questo messaggio:

Successivamente vi chiederanno il motivo principale del viaggio. Il motivo più comune è per turismo. Quindi basta scegliere la lettera “L”.

Dovrete accettare i termini e le condizioni e vi spiegheranno quali saranno i documenti necessari per la richiesta del visto. Se andate in Cina per turismo, avrete bisogno dei seguenti documenti:

  • PASSAPORTO originale con periodo di validità residua superiore a 6 mesi e con pagine libere adibite ai visti
  • FOTOCOPIA della prima pagina del passaporto contenente i dati e la foto.
  • MODULO DI RICHIESTA PER IL VISTO, che deve essere obbligatoriamente compilato online (Modulo On-line) sul sito internet dell’Application Centre. Una volta compilato il modulo on-line, è necessario stamparlo e firmarlo.

  • UNA FOTO formato tessera a colori per passaporto (48mmx33mm) recente, a volto intero, frontale e con sfondo bianco.

Fate molta attenzione con la foto perché sono molto fiscali, sia per quanto riguarda la grandezza, che la posizione della testa o l’espressione del viso.

 

  • COPIA DELLA PRENOTAZIONE AEREA andata e ritorno
  • COPIA DELLA PRENOTAZIONE ALBERGHIERA per tutta la durata del soggiorno
  • RICEVUTA DELL’APPUNTAMENTO ONLINE dalla sezione “online appointment”

  • CODICE DELLA PRIVACY da scaricare e consegnare firmata

  • DICHIARAZIONE DEI PAESI VISITATI da compilare, stampare e firmare

Vi lascio un’immagine presa dal sito ufficiale, con informazioni molto utili:

Se per qualsiasi motivo non potete recarvi a Roma, Milano o Firenze personalmente, potete utilizzare un’agenzia che organizzi la richiesta del visto turistico per la Cina. In questo caso dovrete inviare il vostro passaporto e i documenti necessari all’agenzia e loro si occuperanno di tutto. FATE ATTENZIONE A CHI VI AFFIDATE.

L’unico “però” è che dopo la consegna dei documenti per ottenere il visto, dovete comunque recarvi di persona in uno dei Centro visti per la registrazione delle impronte digitali.

Infatti a partire dalla data del 4 novembre 2019, l’Ambasciata Cinese in Italia e i Consolati Generali della Cina in Milano e in Firenze cominciano a raccogliere le impronte digitali delle dieci dita di tutti i richiedenti del visto cinese, compresi i cittadini italiani. Tutti i richiedenti sono obbligati a presentarsi personalmente all’Ambasciata e Consolati Generali oppure al Visa Application Service Center per la raccolta delle impronte. Falsificare le impronte oppure delegare un’altra persona alla raccolta di esse comporta il rifiuto all’ingresso del richiedente stesso in Cina. Il richiedente deve assumersi tutte le responsabilità derivanti da tale omissione.

(FONTE: http://it.china-embassy.org/ita/lqgz/t1706835.htm)

Qual è stata la mia esperienza?

Io mi sono affidata ad un corriere che ha consegnato tutti i documenti richiesti (passaporto originale incluso) e dopo una settimana avevo il mio bel visto per entrare in Cina.

Quanto mi è costato questo servizio? 120€ per 2 passaporti. Da aggiungere ai 126,55€ a testa, che è quello che vale il visto (prezzo del 2019). Decisamente una bella spesa, ma sicuramente mi sarebbe costato di più andare 2 volte al Centro Visti in una città di un’altra regione.

ECCO IL MIO VISTO:

COME SI LEGGE?

CATEGORY (categoria): L ( viaggio per turismo)

ENTRIES (ingressi): 1 (singolo ingresso)

ENTER BEFORE (la validità del visto): si riferisce al periodo durante il quale il titolare del visto è autorizzato ad effettuare l’ingresso in Cina.

DURATION OF EACH STAY ( durata massima del soggiorno in Cina): si riferisce al periodo massimo di permanenza permesso al titolare del visto, calcolato dal giorno successivo al giorno di arrivo in Cina. Di solito sono 30 giorni per turismo.

ISSUE DATE (data del rilascio). Come ho scritto prima, avrete 3 mesi a disposizione per entrare in Cina, dal momento in cui rilasciano il visto.

Io ho consegnato tutti i documenti il 17 gennaio. Il visto è stato rilasciato il 22 gennaio. Avevo il mio passaporto tra le mie mani il 24 gennaio.

Spero di esservi stata di aiuto.

Resto a vostra disposizione per qualsiasi altro dubbio.

Vi ricordo che se prenotate attraverso i vari links che ci sono nel mio blog (Booking o Civitatis), il prezzo sarà lo stesso per voi, ma a me danno una piccolissima commissione, per poter mantenere il sito attivo.

 

Per qualsiasi consulta o per aiutarvi a organizzare il vostro viaggio in maniera completamente GRATUITA, potete scrivere nei commenti o all’indirizzo email:

vogliovivereviaggiando85@gmail.com

Un saluto!!! Nadia 

www.VoglioVivereViaggiando.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *